Il progetto sulle fanerogame marine del Regno Unito raggiunge la fase finale

Il progetto di ripristino delle fanerogame marine ReMEDIES, finanziato dal programma LIFE dell’UE, sta entrando nei suoi ultimi sei mesi.

Le fanerogame marine, spesso definite i "polmoni del mare", svolgono un ruolo vitale nell'ecosistema marino. Nel corso del progetto sono stati sperimentati e testati diversi metodi per coltivare questo habitat vitale. Finora sono stati piantati circa 1.8 milioni di semi utilizzando tre metodi diversi. 

Sono trascorsi quasi quattro anni da quando la RYA è diventata partner della RIMEDI progetto di ripristino delle fanerogame marine. Il progetto di riferimento, fatto di partner Fiducia per la conservazione dell'oceano, Marine Conservation Society, Plymouth City Council, RYA e guidato da Natural England, si concentra sul ringiovanimento degli habitat delle fanerogame marine in cinque siti nel sud dell'Inghilterra. 

I seagrass il progetto è il più grande sforzo di ringiovanimento delle fanerogame marine dell'Inghilterra; tuttavia, il progetto va ben oltre la semplice semina. Le tradizionali tecniche di ormeggio e ancoraggio possono avere un effetto dannoso sugli habitat sottomarini, devastando il fondale marino e sradicando la vita vegetale.

Nell'ambito del progetto, il programma ambientale The Green Blue di RYA ha sviluppato e pubblicato 'La Guida Verde all'ancoraggio e all'ormeggio.' La guida descrive nel dettaglio le alternative ai metodi tradizionali per mettere in sicurezza una barca ed evidenzia i vantaggi della salvaguardia delle alghe. 

In alcuni siti del progetto sono stati installati avanzati sistemi di eco-ormeggio (AMS) per mitigare l'impatto degli ormeggi e dell'ancoraggio tradizionali. Insieme ad altri partner del progetto, The Green Blue ha anche organizzato un programma di eventi di sensibilizzazione e webinar educativi per aumentare la consapevolezza sull’ancoraggio delle migliori pratiche tra gli utenti delle imbarcazioni da diporto. 

A Cawsands Bay, Plymouth, dieci Stirling AMS e tre Seaflex AMS sono stati installati nel 2021 e nel 2022, sostituendo i tradizionali ormeggi a blocchi e catene esistenti nell'area. Nell'aprile 2021 è stata introdotta anche una zona di divieto di ancoraggio volontario (VNAZ) a Jennycliff Bay a Plymouth Sound. 

Nel Solent, quattro AMS sono stati installati a Yarmouth Harbour nel 2020 e 2021, con altri due AMS installati a Cowes Harbour nel 2022. Ci sono anche piani per l'introduzione di un VNAZ a Osborne Bay. 

Lo scorso autunno, i pannelli informativi prodotti da The Green Blue sono stati installati in sei porti turistici di Plymouth. I pannelli evidenziano dove si trovano le praterie marine e aiutano gli utenti dell'acqua a identificare le aree in cui evitare l'ancoraggio. Si prevede di installare almeno un pannello informativo in ciascuno dei cinque siti nel 2024.

La prima tecnica di coltivazione delle fanerogame testata dal team è stata quella di distribuire sacchi di iuta contenenti semi e terra direttamente in mare. Il secondo metodo sperimentato è stato piantare semi in cuscini di iuta contenenti cotone e sabbia. I semi venivano poi coltivati ​​finché non diventavano piante giovani e abbastanza grandi da essere rilasciate in mare. 

Il lotto più recente di semi di fanerogame marine è stato seminato iniettandoli direttamente nel fondale marino a Plymouth Sound. Questa tecnica utilizza una pistola in stile mastice, sviluppata appositamente da Fiducia per la conservazione dell'oceano, per inserire con cura i semi nel fondale marino. 

Circa 5.6 ettari di fondale marino sono stati ora piantati con fanerogame marine, di cui 4.2 ettari nel Plymouth Sound e 1.4 ettari nel Solent Maritime. 

Nell'estate 2024 i rappresentanti dei partner del progetto presenteranno le loro esperienze e conoscenze alla Conferenza mondiale sulle fanerogame marine. La condivisione degli insegnamenti tratti dal progetto sostiene la necessità internazionale di ripristino e recupero delle fanerogame marine in tutto il mondo. 

Il progetto continua ad essere il più grande sforzo di ringiovanimento delle fanerogame marine dell’Inghilterra, ma sono necessarie ulteriori piantagioni per raggiungere l’obiettivo del progetto di piantare fanerogame marine in 8 ettari prima dell’ottobre 2024.

Alla chiusura del progetto, entro la fine dell'anno, verrà pubblicata una panoramica degli insegnamenti e dei risultati ottenuti. 

I commenti sono chiusi.