Union Maritime doterà 34 petroliere di propulsione eolica e investirà in BAR Technologies

Navi da carico in fila con vele rigide per la propulsione eolica

La Union Maritime afferma che sta guidando l’industria marittima mondiale verso una nuova era di propulsione eolica. I vantaggi ambientali derivanti dall’utilizzo della propulsione eolica non sono certo un segreto e BAR Technologies ha parlato a gran voce dei vantaggi economici dei suoi WindWings dal dicembre dello scorso anno, quando Lo ha detto John Cooper, amministratore delegato della BAR MIN era “assolutamente sbalordito. . . in termini di prestazioni. "

La nuova tecnologia sarà implementata su un totale di 34 Unione Marittima navi di nuova costruzione, in particolare 14 LR2 (a lungo raggio), 12 navi cisterna per prodotti chimici e otto petroliere a medio raggio. Questo annuncio arriva mentre Union Maritime sta lavorando con gli azionisti di BAR Technologies su un investimento azionario strategico nella società. Questo processo è nelle fasi finali con ulteriori annunci attesi nel prossimo futuro.

BAR produce WindWings che, secondo lui, garantisce un risparmio medio giornaliero di 1.5 tonnellate di carburante per ala e sei tonnellate di CO2 per ala sulle tipiche rotte globali. Union Maritime sta anche lavorando con Norsepower per le vele a rotore su navi più piccole.

La propulsione eolica è l'elemento centrale delle più ampie iniziative ambientali della Union Maritime: l'azienda sta anche implementando motori GNL a doppia alimentazione su un massimo di otto LR2, lavorando con Bar Technologies sulla sua sovrastruttura AeroBridge che fornisce ulteriore efficienza e comfort per l'equipaggio, oltre a vari altri tecnologie.

Nel maggio di quest'anno un rapporto provvisorio su BAR Technologies lo ha suggerito quando i WindWings verranno aggiunti alle navi mercantili, potranno risparmiare il 32% di energia. La prestazione è stata validata da DNV. DNV ha riscontrato che durante la navigazione in condizioni favorevoli i due WindWing installati sulla MV Oceano Pisside (una nave portarinfuse Kamsarmax gestita da MC Shipping Singapore Branch e noleggiata da Cargill) ha ridotto il consumo di energia del motore principale del 32% per miglio nautico.

Lavoro in primo piano

Responsabile dello sviluppo aziendale OEM nel Regno Unito

Southampton (ibrido)

Vetus è alla ricerca di un responsabile dello sviluppo aziendale OEM dinamico e altamente motivato da inserire nel suo team nel Regno Unito. In questo ruolo fondamentale, sarai responsabile della preparazione e dell'implementazione di un piano account completo, volto a raggiungere ambiziosi obiettivi di vendita e marketing.

Descrizione completa del lavoro »

I commenti sono chiusi.

Questa pagina è stata tradotta dall'inglese da GTranslate. L'articolo originale è stato scritto e/o modificato dal team MIN con sede nel Regno Unito.

Salta al contenuto