Canal & River Trust parla dopo un feedback scioccante sui suoi servizi

Persone sulla barca sul canale. Non riflette gli intervistati che hanno perso la fiducia nella fiducia

Il Canal & River Trust afferma che farà il possibile per apportare miglioramenti dopo che il suo sondaggio annuale tra i diportisti ha mostrato che la soddisfazione complessiva dei diportisti è scesa al 46% rispetto al 54% di un anno fa.

Dannazione dati diffusi dall’organizzazione i diportisti hanno ora più del doppio delle probabilità di parlare negativamente della fiducia rispetto a positivamente, in aumento del 49% rispetto all’ultimo sondaggio (il 2024% ha parlato negativamente nel 2021). Alla base di questi atteggiamenti c’è un declino a lungo termine (dal 48) nella convinzione che la fiducia stia ascoltando e agendo in base agli interessi dei diportisti. Il 2023% degli intervistati non crede che il Trust ascolti i diportisti (rispetto al 59% nel 52), il 2023% non crede che il Trust dia priorità alla spesa in modo efficace (rispetto al 40% nel 33) e il 2023% lo fa. non fidarsi del fondo fiduciario che si prenderà cura della rete dei canali (in aumento rispetto al XNUMX% nel XNUMX).

L'organizzazione afferma di essere molto preoccupata nel vedere il calo della soddisfazione dei naviganti e che il calo continua una tendenza al ribasso dal 2017. Ciò fa seguito al suo rapporto di maggio 2023 secondo cui Londra e il sud-est stanno registrando un calo del numero di imbarcazioni, in calo del 7.1% rispetto allo scorso anno

'L'ente si impegna a fare tutto il possibile, nei limiti dei propri mezzi, per fornire a tutti i nostri clienti della nautica l'esperienza e il servizio che si aspettano. Questo risultato deludente conferma che dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per migliorare la situazione', si legge in una nota.

"Riconosciamo che diversi fattori potrebbero aver contribuito a questo calo di soddisfazione, tra cui il numero di fermi macchina dovuti all'impatto delle inondazioni che abbiamo subito per diversi mesi in inverno, l'aumento dei canoni di licenza e i problemi dell'anno scorso con il taglio dell'erba", prosegue il comunicato.

In risposta a ciò, il piano è quello di concentrarsi su "ottenere le basi giuste". E ciò che in pratica significa è la manutenzione generale e la manutenzione della rete. La fiducia afferma che esaminerà come mantenere le strutture essenziali in buone condizioni e quindi comunicherà ciò che sta facendo in modo più efficace, in particolare su come sta spendendo e dando priorità alle risorse.

"Anche se faremo tutto il possibile per apportare miglioramenti, sappiamo che avete sperimentato in prima persona l'impatto degli eventi meteorologici estremi sulla rete", continua la dichiarazione. “Questa situazione ci sta colpendo allo stesso tempo con una riduzione in termini reali dei nostri contributi pubblici, nonostante diversi anni di alta inflazione, e quando ci è stato richiesto di aumentare significativamente la spesa per i nostri giacimenti – che ora rappresentano una parte significativa del nostro spese per grandi opere – per soddisfare le misure di sicurezza giuridicamente vincolanti.

'Il nostro impegno è ascoltare le vostre preoccupazioni e affrontare le aree più importanti per la comunità nautica. Apprezziamo molto il vostro sostegno e la vostra comprensione mentre lo facciamo.'

I principali risultati del rapporto includono il fatto che i diportisti che vivono a bordo, sia che siano continuamente in crociera o ormeggiati, hanno molte meno probabilità di essere soddisfatti rispetto ai diportisti.

Sullo sfondo di una più ampia crisi del costo della vita, la preoccupazione per l’aumento delle tariffe e per un’equa tariffazione tra le licenze ha avuto un posto di rilievo tra i commenti del sondaggio.

Continua a leggere sul Canal and River Trust.

Immagine gentilmente concessa dal sito web di Canal and River Trust.

I commenti sono chiusi.

Questa pagina è stata tradotta dall'inglese da GTranslate. L'articolo originale è stato scritto e/o modificato dal team MIN con sede nel Regno Unito.

Salta al contenuto